www.comune.susegana.tv.it




PEC
PEC

DOVE SIAMO

Municipio di Susegana
Piazza Martiri della LibertÓ, 11
31058 - Susegana (TV)

Telefono: +39 0438 4373
Fax: +39 0438 73749

info@comune.susegana.tv.it
www.comune.susegana.tv.it
home  >  Servizi   >  Demografici

Demografici



Servizi demografici

 




Autenticazione


Il Comune può autenticare atti destinati a pubbliche amministrazioni, o collegati a documentazioni ad esse rivolte o rivolti a privati consenzienti.

::Cosa occorre::

Per le firme: atto su cui autenticare la firma; documento di riconoscimento in corso di validità; marca da bollo se in bollo.
Per le copie: originale del documento; copia da autenticare; documento di riconoscimento in corso di validità, marca da bollo, se in bollo.

::Dove rivolgersi::

Ufficio Anagrafe, anche di Comune diverso da quello di residenza, o altro ufficio pubblico.

Torna a inizio pagina

 


 


Autocertificazione - nota: vedere anche la voce "Certificati di anagrafe e di Stato civile"


La legge sancisce l'opportunità di sostituire a taluni certificati, da produrre alla Pubblica Amministrazione, una dichiarazione personale corredata da copia di un documento di identità in corso di validità.
Tale dichiarazione è soggetta al controllo dell'ufficio che la riceve.
In caso di falso il dichiarante è punito secondo le norme del Codice Penale.

:: Quando è possibile farla ::

L'autocertificazione è sostitutiva dei seguenti certificati: cittadinanza; decesso del coniuge, ascendente o discendente; esistenza in vita; godimento diritti politici; iscrizione ad albi od elenchi tenuti dall'Amministrazione Pubblica; nascita; nascita di figli; posizione agli effetti degli obblighi di leva; residenza; stato civile; stato di famiglia.

In alcuni casi è possibile ricorrere all'autocertificazione temporanea, ad esempio per dichiarare l'iscrizione ad albi privati; l'iscrizione e frequenza in istituti scolastici; il titolo di studio; il possesso di licenze ed autorizzazioni amministrative; la professione svolta o la situazione non professionale (disoccupato, studente). In questi casi, legati per lo più alla partecipazione a concorsi pubblici, è però successivamente indispensabile integrare l'autocertificazione temporanea con la normale documentazione richiesta.

:: Dove rivolgersi ::

All'ufficio preposto della Pubblica Amministrazione in base al servizio richiesto.

Torna a inizio pagina

 


Certificato dei carichi pendenti e certificato penale

Il certificato dei carichi pendenti è rilasciato dal Tribunale.

Il certificato penale, cioè le risultanze del Casellario giudiziale, è rilasciato dall'ufficio del Casellario giudiziale presso il Tribunale.

::Cosa occorre::

Documento d'identità in corso legale di validità; domanda in bollo su modello già predisposto; due marche da bollo.

::Dove rivolgersi::

Tribunale civile e penale di Treviso.

Torna a inizio pagina


 


Certificati di anagrafe e di Stato civile 

Dal 1° gennaio 2012 agli uffici pubblici è vietato rilasciare ai privati (cittadini ed imprese) certificati contenenti fatti, stati e qualità personali da esibire ad altre pubbliche amministrazioni o a privati gestori di pubblico servizio (Articolo 40 d.p.r. 445/2000.)

E’ inoltre vietato alle pubbliche amministrazioni ed ai gestori di pubblico servizio chiedere ai privati l’esibizione o la produzione di tali certificati, che dovranno sempre essere sostituiti da autocertificazioni o dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, prodotte e sottoscritte dall’interessato direttamente all’ufficio che li richiede e che deve mettere a disposizione la modulistica occorrente.

SI INFORMA
Che, a partire dal 1° gennaio 2012 gli Uffici Anagrafe e Stato Civile potranno quindi rilasciare ai privati solo certificazioni che riportino questa dicitura:

“Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblico servizio”

I certificati potranno essere rilasciati solo per l’esibizione a privati ed in competente bollo, fatte salve eventuali esenzioni previste dalla legge, ma esclusivamente quando tali esenzioni riguardino la produzione a privati dei certificati stessi.

A solo titolo di esempio si riportano alcune delle pubbliche amministrazioni che non possono più rilasciare o richiedere ai privati certificati contenenti fatti, stati o qualità personali da produrre o prodotti a/da altre P.A. o gestori di servizi pubblici:
Enti statali, Regioni, Province, Comuni, Asl, Comunità Montane, Unioni di Comuni, Agenzie del territorio, delle Entrate, Camere di Commercio, Asl, Inps ed altri enti previdenziali, Università, Scuole pubbliche di ogni ordine e grado e scuole paritarie, Società che gestiscono servizi pubblici (parcheggi, acque, raccolta rifiuti, trasporti ecc…).

Normativa di riferimento:
- Legge 12 novembre 2011, n. 183, articolo 15 (legge di stabilità 2012)
- D.p.r. 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo unico documentazione amministrativa)
- Direttiva del Ministro della pubblica amministrazione e della semplificazione n. 14 del 22 dicembre 2011
- Circolare del Ministero dell’interno n. 33 del 23 dicembre 2011

 

::Dove rivolgersi::

Municipio di Susegana
Piazza Martiri della Libertà n. 11
Telefono: + 39 0438 437450

Torna a inizio pagina

 


 

 

Carta d'Identità

Viene rilasciata senza limiti di età (in base a un decreto legge del 13.5.2011)
:: Validità ::
- tre anni per i minori da zero a tre anni di età
- cinque anni per i minori da tre a diciotto anni di età
- dieci anni per i maggiorenni

:: Cosa occorre ::

- 2 fotografie uguali e recenti
- eventuale carta di identità scaduta, oppure se smarrita o rubata copia della denuncia presentata all'autorità di PS.

- firma: La carta di identità dovrà riportare la firma del titolare che abbia già compiuto dodici anni, mentre al di sotto dei dodici anni non è richiesta

:: Validità per l'espatrio ::

La carta di identità è valida per l'espatrio nei seguenti paesi: Austria, Belgio, Cipro, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Macedonia (solo se la carta è accompagnata da apposito tesserino rilasciato alla frontiera), Malta, Marocco (solo per chi vi si reca con viaggio organizzato), Norvegia, Paesi Bassi, Principato di Monaco, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Tunisia (solo per chi vi si reca con viaggio organizzato), Turchia e Ungheria (solo per chi vi si reca con viaggio organizzato), Romania (per un periodo non superiore a 3 mesi).
Se il richiedente ha età compresa tra quattordici e diciotto anni l'espatrio è libero con la sola firma di entrambi i genitori che esercitano la potestà sul minore. L'espatrio del minore di anni quattordici è libero, quando i genitori hanno firmato l'assenso per l'espatrio al momento del rilascio del documento, ed il minore viaggia accompagnato da uno o entrambi. Se viaggia accompagnato da terze persone i genitori firmeranno una dichiarazione con il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto cui il minore è affidato, convalidata dalla questura.

Se il richiedente è maggiorenne, al momento della richiesta della carta di identità valida per l'estero, dichiara di non trovarsi in nessuna condizione ostativa all'espatrio.
Infatti, non può ottenere un documento valido per l'estero (sia la carta di identità che il passaporto) chi:
1) è coniugato e avendo figli minori non ottiene l'assenso del coniuge all'espatrio
2) non è coniugato ma ha figli minori e non ottiene l'assenso dell'altro genitore, convivente, all'espatrio
3) è genitore di figli minori ed è separato legalmente, divorziato, vedovo, celibe/nubile e non convivente con l'altro genitore purchè non ottenga apposito nulla osta da parte del Giudice Tutelare presso il Tribunale o il consenso dell'altro genitore.
4) chi debba espiare una pena restrittiva della libertà personale, chi sia sottoposto ad una misura di sicurezza detentiva ovvero ad una misura di prevenzione (casistiche da verificare con il proprio legale).


:: certificato di nascita con fotografia ::  NOTA: questo documento è di fatto reso inutile dal rilascio della carta di identità anche ai minori di 15 anni
PER I MINORI DI ANNI 15 che si recano nei seguenti paesi:
Austria, Belgio, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Monaco, Olanda, Portogallo, Spagna, Svizzera, Tunisia e Turchia (solo per chi vi si reca con viaggio organizzato), Slovenia, Croazia,
rimane in vigore anche il certificato di nascita con fotografia, rilasciato dalla Questura (commissariato di Conegliano), in alternativa alla carta di identità.
Per ottenerlo i genitori devono presentare domanda alla Questura (commissariato di Conegliano) allegando il certificato di nascita con fotografia e una fotografia del minore, legalizzata dall'ufficio anagrafe del comune.
La documentazione occorrente (modulo di domanda, certificato di nascita, ecc.) è disponibile presso l'Ufficio Anagrafe del Comune.
FINO A 14 ANNI DI ETA' NELLA DOMANDA VANNO INDICATI GLI ACCOMPAGNATORI, fino a un massimo di quattro. Per gli accompagnatori va allegata fotocopia della carta di identità. Gli accompagnatori occasionali saranno iscritti in un "modulo accompagnatori" a parte, che sarà sottoscritto dai genitori e vistato dal Commissariato e accompagnato da fotocopia della carta di identità di tali accompagnatori occasionali e dei genitori.
La validità del documento non è cambiata e rimane di anni uno dal rilascio.

I CITTADINI STRANIERI RESIDENTI possono richiedere la carta di identità non valida per l'espatrio con le stesse modalità degli italiani.

:: Dove rivolgersi ::

Municipio di Susegana
Piazza Martiri della Libertà n. 11
Telefono: +39 0438 437450   
presso ufficio anagrafe (da lunedi a venerdi h. 8.30-12.30, sabato h. 9.00-12.00, martedi pomeriggio h. 16.00-18.00) Il rilascio è immediato e soggetto al pagamento del diritto di € 5,42

Torna a inizio pagina

 


Passaporto


Il passaporto ordinario è individuale e possono ottenerlo -con gli assensi e le autorizzazioni previste dalla normativa vigente-
tutti i cittadini italiani di qualunque età.

La validità del passaporto è di 3 anni per la fascia di età 0-3 (non compiuti),
di 5 anni per la fascia di età 3-18 anni (non compiuti) e di 10 anni per chi ha compiuto i 18 anni ed essa decorre dalla data
di rilascio del relativo libretto.

Al raggiungimento del termine di 3, 5 e 10 anni, il passaporto non è più valido né rinnovabile
e, pertanto, per ottenere un altro passaporto dovrà essere presentata dall'interessato altra domanda di rilascio di nuovo libretto.

In caso di smarrimento o furto del passaporto, deve essere allegata alla domanda di nuovo rilascio una copia della relativa denuncia,
presentata agli organi competenti.

:: Cosa occorre ::

ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

1) Le domande relative ai passaporti vengono presentate (in Italia) nel luogo ove il richiedente ha residenza, domicilio, dimora,
alla Questura o all'ufficio distaccato di pubblica sicurezza, ovvero, in mancanza di questi, al Comando locale dei Carabinieri o
al Comune, o anche, in casi eccezionali, agli Ispettorati di frontiera per gli italiani all'estero (art. 6 Legge nr 1185/1967).

2) Alla domanda di RILASCIO DEL PASSAPORTO va allegata la seguente documentazione:
a) ricevuta di versamento di euro 42,50 da effettuarsi sul c/c postale N. 67422808 intestato al Ministero dell'Economia e
delle Finanze -Dipartimento del Tesoro, con causale: "Importo per il rilascio del passaporto elettronico";
nel caso di richiesta di rilascio di passaporto temporaneo va allegata la ricevuta di euro 5,20 da versare sul conto corrente postale n. 3810521 ntestato al Ministero dell'Economia e
delle Finanze -Dipartimento del Tesoro, con causale: "Importo per il rilascio del passaporto temporaneo".
b) Per il rilascio del passaporto ordinario e' dovuto un contributo amministrativo  di  euro  73,50,  oltre  al  costo  del libretto.  Il  contributo  amministrativo  e'  dovuto  in  occasione  del rilascio del libretto e va corrisposto non oltre la consegna di  esso all'interessato (fino al 23 giugno 2014 era euro 40,29 - modificato dalla legge 23.06.2014 n. 89). Non sarà più necessario, invece, il pagamento annuale della tassa di concessione
c) 2 fotografie formato tessera, frontali e su sfondo bianco, di cui una da applicarsi nell'apposito riquadro sulla prima pagina
del modulo di domanda per la relativa legalizzazione; per tale operazione è necessaria la presenza dell'interessato;
d) precedente passaporto di cui il richiedente fosse eventualmente in possesso; in caso di furto o smarrimento dello stesso,
dovrà essere allegata copia della relativa denuncia;
e) nel caso in cui il richiedente sia coniugato, anche se legalmente separato o divorziato, ed abbia figli minori, deve produrre
l'atto di assenso dell'altro coniuge; in mancanza dell'atto di assenso del coniuge, il richiedente dovrà produrre l'autorizzazione
del giudice tutelare competente per territorio (la competenza è determinata dal luogo in cui risiedono i figli minori);
Analogamente dovrà procedersi nel caso di domanda presentata da genitori non coniugati che abbiano figli minori;
f) fotocopia di un documento di identificazione, nel caso in cui la domanda non sia firmata innanzi al personale addetto;
g) la domanda di rilascio presentata a nome di minore di anni 18, dovrà essere firmata dagli esercenti la patria potestà
genitoriale o tutoria; qualora il minore non abbia compiuto i 14 anni, gli esercenti la potestà genitoriale o tutoria dovranno
indicare -all'interno della sezione posta in prima pagina alla voce "ANNOTAZIONI" - del modulo di domanda, il nominativo di uno o più persone che
accompagneranno il minore;


::Caratteristiche delle fotografie::

Circolare Ministero dell'Interno, Dipartimento della Pubblica sicurezza, Direzione Polizia Amministrativa e sociale-prot.n.400/A/2005/1501/P/23.13.27 del 5/12/2005.
                                         FOTO SUL PASSAPORTO
Si trasmette, per l'applicazione delle specifiche, una scheda riepilogativa delle caratteristiche tecnico-qualitative delle fotografieda allegare alle domande di passaporto da parte dei connazionali.
QUALITA' DELLA FOTOGRAFIA
Le fotografie devono essere:
- non anteriori a sei mesi
- larghezza 35-40 mm
- primo piano della testa e della parte alta delle spalle in modo che il viso occupi il 70-80% della foto, perfettamente a fuoco e chiare nonchè di alta qualità, senza macchie di inchiostro o piegature.
Le fotografie devono:
- mostrare il soggetto direttamente alla macchina
- mostrare i toni del colore dell'incarnato naturale e avere un adeguato tono di contrasto e luce
- essere stampate su carte di alta qualità e con alta risoluzione
Le fotografie scattate con una fotocamera digitale devono essere di alta qualità e stampate su carta fotografica
STILE E LUMINOSITA'
Le fotografie devono:
- avere colore neutro
- mostrare il soggetto ad occhi aperti e chiaramente visibile senza capelli sul viso, mostrare il soggetto rivolto direttamente all'obiettivo, non di traverso (tipo ritratto) e mostrare entrambe le estremità del viso chiaramente, essere scattate su un semplice sfondo di colore chiaro e con luce uniforme senza mostrare ombre o riflessi del flash sul viso e senza effetto "occhi rossi"
OCCHIALI E COPRICAPO
Se il soggetto indossa occhiali:
-le fotografie devono mostrare gli occhi nitidamente senza riflessi del flash sulle lenti e senza lenti colorate (se possibile evitare le montature pesanti - indossare occhiali con montatura più leggera se il soggetto ne ha la possibilità)
-assicurarsi che la montatura non copra alcuna parte degli occhi.
Copricapo:
- non sono consentiti fatta eccezione per ragioni di natura religiosa, ma le caratteristiche del viso del soggetto dal mento alla fronte ed entrambi i lati del viso devono essere mostrati chiaramente.
ESPRESSIONE E SFONDI
La fotografia deve:
- mostrare unicamente il soggetto (niente spalliere di sedie, giocattoli, o altre persone visibili) che guarda in camera con un'espressione naturale ed a bocca chiusa.

Per ulteriori informazioni in materia di rilascio e rinnovo passaporti si rimanda al sito della Polizia di Stato.


:: Itinerario ::

Il modulo di richiesta è disponibile presso l'uff. Anagrafe del Municipio, presso gli uffici della Questura, dei Carabinieri e sul sito internet www.poliziadistato.it
La firma sulla domanda va autenticata o, in alternativa, va accompagnata dalla fotocopia del documento di identità.
La domanda di passaporto deve essere portata al commissariato di Conegliano personalmente dal richiedente, perché il Commissariato deve raccogliere la firma e le impronte digitali del dito indice di entrambe le mani (esclusi i minori di anni 12. Per le firme sono esclusi anche gli analfabeti e gli impediti fisicamente o per evidenza o con certificato medico)

:: Validità ::

Il passaporto ha una validità di dieci anni, ma in taluni casi previsti dalla normativa vigente ad esso può essere attribuito un periodo di validità inferiore:
il passaporto avrà una validità di tre anni per i minori da zero a tre anni e una validità di cinque anni per i minori di età compresa tra i tre e i diciotto anni.

Anche prima della scadenza il passaporto può essere rinnovato per un periodo complessivamente non superiore a quello massimo previsto dalla legge (10 anni).

:: Dove rivolgersi ::

Municipio di Susegana
Piazza Martiri della Libertà n. 11
Telefono: +39 0438 437450

Torna a inizio pagina

 


Nascita

:: Dove rivolgersi ::

Direzione Sanitaria dell'Ospedale ove è avvenuta la nascita entro tre giorni; oppure Ufficio Stato Civile del Comune ove è avvenuta la nascita o del Comune di Residenza della madre entro 10 giorni: in questo ultimo caso, rivolgersi a:

Municipio di Susegana
Piazza Martiri della Libertà n. 11
Telefono: +39 0438 437450

Torna a inizio pagina

 


Morte


:: Funerale ::

Entro 24 ore dal decesso va effettuata la denuncia allo stato civile. Il funerale non può avvenire prima che siano trascorse 24 ore dal decesso, e necessita del permesso di seppellimento rilasciato dall'ufficiale di stato civile.

:: Cosa occorre ::

Certificato del medico pubblico (medico necroscopo, Azienda U.S.L.); scheda statistica Istat redatta dal medico curante.
L'ufficiale di stato civile rilascia successivamente (ed esclusivamente se non vi è il sospetto che il decesso sia avvenuto a causa di un reato) il permesso di seppellimento, necessario per la tumulazione della salma.

:: Dove rivolgersi ::

Impresa di Onoranze Funebri


:: Concessioni cimiteriali ::

Il comune può dare in concessione i loculi per le tumulazioni, le nicchie ossario e cinerarie di libera scelta da parte dei richiedenti.

:: Dove rivolgersi ::

Municipio di Susegana
Piazza Martiri della Libertà n. 11
Telefono: +39 0438 437450

Torna a inizio pagina

 


Matrimonio


Tutti i cittadini maggiorenni e di stato libero possono contrarre matrimonio.
La pubblicazione di matrimonio deve essere richiesta all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove uno degli sposi ha la residenza ed è fatta nei Comuni di residenza degli sposi.

:: Cosa occorre ::

Richiesta di pubblicazione del parroco per matrimonio da celebrarsi con rito religioso valido agli effetti civili - nel caso di rito acattolico, la richiesta deve essere fatta dal ministro di culto; autocertificazione di residenza, stato libero e cittadinanza italiana; documenti di riconoscimento in corso di validità.
Se gli sposi non sono nati nel Comune occorre anche la dichiarazione di inesistenza di impedimenti di parentela (o la copia integrale dell'atto di nascita); nel caso di nubendi vedovi, la copia integrale dell'atto di morte del precedente coniuge; per i divorziati o liberi di Stato o per chi abbia ottenuto l'annullamento del matrimonio, la copia integrale del precedente matrimonio;

Tutti i documenti sopra elencati, ad eccezione della richiesta di pubblicazione da parte del parroco, sono generalmente acquisiti d'ufficio;

per gli stranieri, il nulla osta al matrimonio rilasciato dal competente Consolato straniero in Italia;

per i minorenni: autorizzazione del Tribunale.

Torna a inizio pagina

 


 

Separazione e Divorzio

la legge n.55 del 6 maggio 2015, pubblicata l’11 maggio nella Gazzetta Ufficiale n.107 ha molto modificato le norme sulla separazione e sul divorzio: l'ufficio di stato civile è a disposizione per fornire supporto e chiarimenti agli interessati.

In alcuni casi è possibile firmare la richiesta di separazione ed anche la richiesta di divorzio presso il comune: questo quando gli sposi non hanno figli minori, o figli maggiorenni portatori di handicap grave, o figli maggiorenni non economicamente autosufficienti comuni a entrambi, o quando non sono previsti trasferimenti patrimoniali tra loro. La competenza è del comune che ha trascritto il matrimonio o a scelta del comune ove uno o entrambi gli sposi hanno la residenza

 

:: Per informazioni ::

Municipio di Susegana
Piazza Martiri della Libertà n. 11
Telefono: + 39 0438 437450

 

Torna a inizio pagina

 


Leva


Gli ultimi giovani chiamati a svolgere il servizio militare di leva sono stati quelli nati entro il mese di dicembre del 1985.
Dal 1 gennaio 2005 è operativa la sospensione della ferma di leva.

:: Per informazioni ::

Municipio di Susegana
Piazza Martiri della Libertà n. 11
Telefono: + 39 0438 437450

Torna a inizio pagina